Capricci, capricci e ancora capricci

Siamo tornati dalle vacanze e la parola perfetta per riassumere le ultime settimane con Bianca è sicuramente CAPRICCI!

Capricci di tutti i tipi e per qualsiasi cosa, spesso capricci fini a se stessi, giusto per smuovere la situazione… come se mai ci annoiassimo!

Ma facciamo un passo indietro.

Dopo la fine della scuola materna, per tutto il mese di luglio Bianca è andata al grest e per quanto le sia piaciuto, mi sono resa conto che è arrivata all’ultima settimana davvero stanca. Stanca di essere “costretta” in una routine, stanca di stare fuori casa; insomma, aveva una comprensibile voglia di non fare nulla.

La prima settimana che abbiamo trascorso a casa è stata davvero impegnativa e stare insieme 24h/7 ha acutizzato la gelosia di Bianca nei confronti di sua sorella. Fortunatamente non ha mai esternato la sua gelosia in modo violento verso Adele, salvo qualche “energico” abbraccio, ma verso di me sì.

La prima settimana di mare è stata devastante, complice anche l’assenza del papà, che ha più autocontrollo della sottoscritta. Al suo arrivo è andata un po’ meglio, anche se in ogni momento poteva scoppiare il finimondo, così dal nulla, con un pretesto qualsiasi.

In 2 settimane è  andata una sola volta al miniclub e alla babydance guardava gli altri ballare… ma è la stessa bambina che vive con il tutù 365 giorni all’anno?

Bianca passa dall’urlare “Mamma scegli me!!!” con voce straziata dal dolore (che una coltellata farebbe meno male), al rispondermi NO! a qualsiasi cosa, anche se la domanda fosse “Vuoi mangiare 10 gelati?”, al darmi pugni e calci.

E io… beh, io le ho provate un po’ tutte…

Ho provato ad essere molto autoritaria.

Ho provato ad essere più accondiscendente.

Ho provato una via di mezzo.

Ho provato a parlarle, ho cercato di farle esternare i suoi sentimenti, ma niente. Lei non mi ha MAI detto “Io questa sorella non la voglio” oppure “Perchè non la diamo via?” e cose di questo genere che solitamente i fratelli/sorelle gelosi dicono. Forse se buttasse fuori così la rabbia sarebbe meglio…

C’è da dire che, per sua sfortuna, si ritrova con una sorella che è praticamente un angelo. Avrà fatto 2 notti agitate in 9 mesi di vita, per il resto ha sempre dormito, dove la metti stà, seggiolone, sdraietta, tappeto, non è assolutamente mamma dipendente. Sorride sempre, sta con tutti, ma soprattutto la adora! Adele cerca Bianca in continuazione, sono ormai convinta che la sua prima parola sarà “Bianca”, la chiama con un “AAAAA”, allunga la manina dal suo passeggino per afferrarla e una volta che ha conquistato la sua attenzione ride, ride come una pazza!

Insomma, una tragedia per Bianca, che probabilmente si sente sconfitta nel suo immaginario confronto con la sorellina minore tutta sorrisi.

riccione
Tentativo  di sabotaggio della sorellina “tutta sorrisi”

Non vi dico quante volte al mare ci hanno fermato per farci i complimenti per Adele, non guardando minimamente Bianca che si metteva puntualmente tra l’interlocutore e sua sorella come a dire “Hey, ci sono anch’io!”, che io dico… non vi hanno mai detto che bisogna fare prima i complimenti alla grande che capisce e poi alla piccola???

Adesso che siamo tornati a casa la situazione non è cambiata (a parte che mio marito ha molta voglia di tornare al lavoro!).

Brancolo nel buio.

Sono scoraggiata, perchè mi rendo conto che non so più come comportarmi, che ho perso il controllo ed ho urlato troppe volte e anche lei si rende conto di avermi ridotto in questa posizione di debolezza.

E se io non riesco a mantenere la calma, come posso insegnare a lei a farlo?

Solitamente scrivo i post, poi aspetto qualche giorno, li rileggo, li sistemo. Questo post è scritto di pancia. Se avete dei consigli o se volete condividere con me la vostra esperienza la accetterò molto volentieri! Se anche una sola mamma si rivedrà nelle mie parole spero che si senta un po’ meno sola…

Un abbraccio!

Federica

 

 

 

Una risposta a "Capricci, capricci e ancora capricci"

  1. Federica, ho letto prima il post sull’inizio della scuola e poi questo… vedo molta somiglianza tra me e te. Per il nido non ti saprei ancora dire, inizieremo martedì a ho come l’impressione che sicuramente una delle due piangerà, cioè io (di nascosto, in macchina). Mentre invece per i capricci capisco benissimo. Per me Dudi è la primogenita mentre mio marito ha avuto prima Didì. Tra le due ci sono 5 anni di differenza. Tanto per cominciare abbiamo ricevuto i complimenti per la più piccola per primi, per poi recuperare con un “ma tu sei più bella” con la più grande. Pessimo. Ma vabbè… sorvoliamo. Sebbene le due sorelle si amino come se appartenessero entrambe agli stessi genitori, Didì ogni tanto da qualche segnale di gelosia… Sarebbe anomalo se così non fosse! Pero’ l’affetto dimostrato da Dudi è talmente tanto che non riesce minimamente ad avercela con lei, allora scoppia con gli altri 😅 Penso che solo il tempo e tanto amore renda più soft la convivenza 🌷 onto_etta

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...